Covid, focolaio in una comunità di Serradifalco: 25 positivi e bimba di 3 anni in ospedale

·1 minuto per la lettura
Focolaio in una comunità di Serradifalco
Focolaio in una comunità di Serradifalco

In una comunità alloggio per minori di Serradifalco, comune in provincia di Caltanissetta, si è sviluppato un focolaio di Covid che al momento conta 25 casi positivi: secondo quanto si apprende, tutte le suore che gestiscono la stuttura e hanno contratto l’infezione non sono vaccinate tranne una.

Focolaio in una comunità di Serradifalco

La scoperta del cluster è avvenuta dopo che un bimbo ha accusato i primi sintomi e gli è stato fatto un tampone. Essendo risultato positivo, le autorità sanitarie hanno disposto lo screening di tutti i residenti e sono emerse 25 positività tra ospiti e personale della struttura, l’istituto San Giuseppe. I bambini contagiati sono in tutto 18 e tra loro c’è anche una neonata di 3 mesi per cui, in via precauzionale, è stato disposto il trasferimento all’ospedale Di Cristina di Palermo.

Una delle suore positive si trova invece ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale Santa Elia di Caltanissetta. Tutte le altre non hanno sintomi gravi e sono in isolamento all’interno dell’istituto. Nessuna di loro, a parte una, avrebbe ricevuto il vacino.

Focolaio in una comunità di Serradifalco: parla il sindaco

Il sindaco di Serradifalco Leonardo Burgio ha affermato che la situazione è assolutamente sotto controllo, il focolaio è stato subito circoscritto e i bambini positivi stanno bene. L’amministrazione non esclude che nei prossimi giorni il numero dei casi possa aumentare, ma il comune non corre comunque alcun rischio di zona arancione o rossa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli