Covid: Fondo di Beneficenza Intesa Sp sostiene progetti su conseguenze

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 10 lug. (Adnkronos) – Il Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo, in capo alla presidenza della banca, organizza il seminario on line #checovidfatigue, per affrontare il tema del long Covid e della Covid fatigue, legato alle conseguenze psicologiche del confinamento per periodi prolungati. Con l’incontro, il Fondo di Beneficenza intende richiamare l’attenzione delle organizzazioni del Terzo settore su questo aspetto, con l’obiettivo di raccogliere progetti rivolti al contrasto di un disagio che rischia di accentuare le fragilità nei prossimi anni.

Il supporto psicologico ai malati di Covid e ai soggetti maggiormente colpiti dalla pandemia è una delle priorità delle Linee Guida del Fondo di beneficenza di Intesa Sanpaolo per il biennio 2021-2022, come risposta a uno dei molteplici rischi legati alla pandemia Covid-19 segnalato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La cosiddetta 'pandemic fatigue', ovvero un insieme di demotivazione e fatica nel seguire i comportamenti protettivi indispensabili per fronteggiare l’emergenza sanitaria, tende a emergere negli individui di fronte a eventi avversi, con caratteristiche di lunga durata, tali da considerare la salute mentale un problema urgente e di dimensione significativa da affrontare tanto quanto la necessità di contenere il virus.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli