Covid, Fontana: a livello nazionale urge un cambio di passo

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 feb. (askanews) - "Non entro nel merito di scelte che non mi non mi riguardano, credo che si dovrebbe verificare un cambio di passo: ci dovrebbe essere una maggiore interlocuzione con le Regioni e soprattutto si dovrebbero dare delle risposte più immediate". E' quanto ha affermato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervistato a "Mattino 5" in merito a eventuali cambi nella struttura commissariale nazionale che gestisce l'emergenza Covid-19.

"Io per esempio sostengo da tempo che bisogna rivedere anche la metodologia con la quale vengono assegnati i colori" ha proseguito il governatore, aggiungendo che "con il nuovo governo ci si deve trovare intorno a un tavolo e rivedere se tutto quello che è stato fatto fino ad oggi ha funzionato e se si deve apportare qualche modifica. L'importante è un cambio di passo".

In merito al piano vaccini stilato da Bertolaso per la Lombardia e "respinto" dal governo Conte, Fontana ha spiegato che "il governo ha ritenuto di non far fare una valutazione del nostro piano da parte del Cts ma noi lo avevamo mandato perché c'era stato richiesto proprio dal Cts che aveva esaminato la nostra sperimentazione con attenzione". "Noi l'abbiamo mandato perché poteva essere utilizzato anche in altre realtà ma il governo ha detto che piano non interessava perché doveva essere fatto a livello nazionale" ha continuato il presidente lombardo, sottolineando che "va bene così, nel senso che noi ci teniamo ben stretti il nostro piano e andiamo avanti sulla base di quello che è previsto in questo piano". "Ci dispiace per questo 'misunderstanding' ('incomprensione', ndr) ma non abbiamo nessuna ambizione né velleità di trasferire il nostro piano a livello nazionale: ci è stato chiesto e l'abbiamo mandato" ha ribadito Fontana che ha anche detto di non voler consigliare al premier Mario Draghi il nome di Guido Bertolaso come commissario per una campagna nazionale "perché me lo voglio tenere ben stretto qui in Lombardia: spero che rimanga qui perché Guido è una persona assolutamente insostituibile".