Covid, Fontana: vorremmo acquistare vaccini ma serve l’ok di Roma

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 feb. (askanews) - "Ci siamo dati da fare, stiamo collaborando con il presidente Zaia, abbiamo dei nostri collegamenti: è chiaro che in questo momento siamo fermi perché il governo non autorizza gli acquisti da parte delle singole Regioni e nel rispetto della legge aspettiamo che arrivi l'autorizzazione". Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha risposto sull'ipotesi che le Regioni acquistino in maniera autonoma i vaccini anti-Covid, parlando alla trasmissione tv "Mattino 5".

"Sul perché questa autorizzazione non arrivi non so rispondere, presumo che l'Italia, con il precedente governo, abbia aderito al piano della Von der Leyen e quindi si è vincolata a non effettuare acquisti al di fuori di questo piano" ha proseguito il governatore, che si dice d'accordo se questo serve per evitare speculazioni sul prezzo da parte delle case farmaceutiche, a patto però "che ci siano le dosi, perché se le dosi non ci sono rimane solo un bel principio". E al momento, secondo Fontana le dosi "non sono sufficienti per effettuare una vaccinazione di massa", "non ci consentono di vaccinare i cittadini della Lombardia nello spazio di pochi mesi, con il rischio che la campagna di vaccinazione si dilati in un tempo talmente lungo da rendere quasi nullo l'effetto benefico".