Covid, Forattini(Pd): anticipare vaccinazioni per agenti e detenuti

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 feb. (askanews) - "Mi unisco all'appello della senatrice Segre, affinché siano anticipate le vaccinazioni antiCovid ai detenuti e a tutto il personale delle carceri". Lo ha scritto in una nota Antonella Forattini, presidente della commissione speciale Carceri in consiglio regionale della Lombardia, in relazione alle dichiarazioni rilasciate dalla senatrice a vita Liliana Segre, durante l'evento per la Giornata della Memoria organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio, e ribadisce con forza la richiesta inoltrata a Letizia Moratti, subito dopo il suo insediamento all'assessorato al Welfare, ormai un paio di settimane fa.

"Una necessità che è emersa anche durante l'audizione che si è svolta giovedì scorso in commissione, dove il responsabile Sanità penitenziaria di Regione Lombardia e il provveditore dell'Amministrazione penitenziaria lombarda hanno illustrato le principali problematiche - ha aggiunto Forattini - la convivenza tra detenuti, personale sanitario e personale di polizia penitenziaria; la situazione di sovraffollamento con il rischio di diffusione rapida e le conseguenze sul sistema sanitario esterno; l'impatto negativo su misure rieducativo-trattamentali, particolarmente in pazienti tossicodipendenti e portatori di patologie psichiatriche".

"La situazione carceraria durante l'epidemia è stata senz'altro un'emergenza nell'emergenza - ha concluso Forattini - auspichiamo che l'esperienza maturata e le buone pratiche adottate in Lombardia, grazie allo sforzo, all'impegno e alla creatività dei dirigenti penitenziari e dei responsabili della sanità, venga messa a sistema e possa fornire indicazioni per l'organizzazione dei vaccini, somministrazione che speriamo possa avvenire quanto prima£.