Covid, Francia: in oltre 1.400 comuni obbligo mascherina all'aperto

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Da Nizza a Brest, da Strasburgo a Orleans, sono oltre 1400 i comuni francesi che ormai impongono l'uso della mascherina all'aperto, secondo quanto calcola il sito di Le Figaro. in Francia naso e bocca devono essere coperti in tutti i luoghi chiusi, ma molte municipalità hanno esteso l'ordine alle strade più frequentate, le zone turistiche o i mercati all'aperto.

Simili ordini sono ormai in vigore per le aree più affollate di città come Brest, Bayonne, Nizza, Strasburgo, Valenciennes, Cannes, St. Tropez, Nimes, Chamonix, Marsiglia, Orleans, Tolosa, Lille, Amiens e La Rochelle. Nel dipartimento di Mayenne, una zona della Loira particolarmente colpita dal contagio, ben 60 comuni impongono di portare la mascherina ogni volta che si esce di casa. In Corsica la mascherina è obbligatoria da oggi in tutti i quartieri turistici delle città. A Parigi la situazione è invece ancora incerta. La sindaca Anne Hidalgo ha chiesto al prefetto di imporre la mascherina nei luoghi più affollati, ma la lista delle zone dove scatterà l'obbligo è in preparazione dal 4 agosto e non è ancora stata resa nota.

Come nei luoghi pubblici chiusi, la multa per chi non indossa la mascherina dove è obbligatorio è di 135 euro. Alla seconda trasgressione si sale a 1500 euro. Chi ci prova una terza volta rischia fino a sei mesi di carcere e 3750 euro di ammenda.