Covid: Fratoianni, 'scuola nel caos, norme confuse e tardive'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 gen. (Adnkronos) – "Inutile negarlo, sulla scuola è il caos. Norme confuse, superficiali e tardive, prive di basi scientifiche o quasi, che generano discriminazione e non prevengono né risolvono nulla. Figlie di una mancanza strutturale di visione e considerazione di questo mondo". Lo scrive su Facebook il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni.

“Sì è cancellato il distanziamento in classe e lo sdoppiamento delle aule per ridurre il numero di alunni – ricorda il vicepresidente della Commissione cultura di Montecitorio – , dopo due anni e nonostante il Pnrr non sono stati previsti sistemi di aerazione, nessun massiccio investimento su autobus e treni, si è tagliato l'organico Covid, quarantene e Dad arbitrarie, mascherine Ffp2 non per tutti".

"Ancora peggio. Sì è trasformato il rientro in classe in un tema di consenso politico. La priorità non è né la salute né il benessere di studenti e personale scolastico, tantomeno la salvaguardia del percorso formativo dei nostri ragazzi.“Come dice la Flc Cgil l'idea chiarissima, radicata a Palazzo Chigi, è che per quanto riguarda la scuola bisogna risparmiare sulla spesa corrente : cioè risparmiare sul nostro futuro e sulla salute di studenti e personale scolastico. L'ennesima – conclude Fratoianni – grave insufficienza del governo Draghi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli