Covid: Galli, 'Italia non rischia lockdown totale ma infezione va fermata'

·1 minuto per la lettura
featured 1542898
featured 1542898

Milano, 23 nov. (Adnkronos Salute) – "Se non riusciamo a ridurre la diffusione dell'infezione da Sars-Cov-2 rischiamo magari di dover avere ferie di Natale meno felici da tanti punti di vista". E' il monito lanciato dall'infettivologo Massimo Galli. Anche l'Italia rischia di dover riconsiderare restrizioni e chiusure se la curva di Covid continua a salire? "Non un vero lockdown complessivo – dice l'esperto all'Adnkronos Salute – ma quello che sta succedendo negli altri Paesi europei ci suggerisce che, al di là di quelle che erano anche le mie abbastanza ottimistiche previsioni, qui l'infezione sta dilagando parecchio e in qualche modo va fermata".

Le terze dosi di vaccino anti-Covid possono avere un ruolo determinante, ragiona lo specialista, già docente di malattie infettive all'università Statale di Milano, "sempre tenendo conto che si possono fare tutte le terze dosi possibili, ma rimarrà una parte di persone, magari particolarmente fragili, che si infettano lo stesso perché non rispondono in maniera soddisfacente e lì naturalmente nasce il problema".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli