Covid, Galli: "Ottimista su vaccino ma ora fermare epidemia"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Sono ottimista, ma ora bisogna fermare l'epidemia". Commenta così, Massimo Galli al Fatto Quotidiano, la notizia sul vaccino anti-Covid della Pfizer, giudicandola una "bellissima notizia, anche se non ho ancora abbastanza dati per poter fare una valutazione, ma Anthony Fauci ha dichiarato che i risultati dell'efficacia di questo vaccino sono straordinari, quindi sì, è una bellissima notizia. Di Fauci mi fido perché non è uno che afferma cose per compiacere qualcuno, non è un pagliaccio".

"Può davvero essere la svolta - afferma il direttore del dipartimento Malattie infettive dell'Ospedale Sacco di Milano - ma questo non significa che adesso possiamo sederci ed aspettare il vaccino ritornando alla vita di prima. La pandemia in Italia è in corso e dobbiamo fare di tutto per fermarla con le armi che abbiamo a disposizione in questo momento. Ancora non conosco - aggiunge - il metodo di misurazione dell'efficacia del vaccino, ma la percentuale al 90 per cento è assolutamente confortante. E, indubbiamente, la percentuale di efficacia dichiarata dalla Pfizer e le dichiarazioni di Fauci fanno capire l'importanza eccezionale della notizia: potrebbe essere il passo avanti decisivo contro il coronavirus SarsCov2, ma dobbiamo anche essere realisti e sapere che non potrà essere subito disponibile per tutti, ci vorrà qualche mese e quindi non abbassiamo la guardia per carità, non adesso".

Pfizer e BionTech puntano a 50 mln dosi entro anno

Quanto al fatto che le dosi devono essere tenute a -80°, con ipotetiche ripercussioni sulla diffusione e la somministrazione del vaccino, Galli commenta che "è un problemino mica da niente per un vaccino che deve essere di massa. Però mi auguro che si risolva in qualche modo, di certo non potrà essere conservato in farmacia a quelle temperature".