Covid, Galli: restrizioni a zone? Meglio una dieta breve ma robusta

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 28 gen. (askanews) - "Una dieta piuttosto robusta per un breve periodo, accompagnata da una campagna di vaccinazione eccessiva e da un ampio uso della diagonistica, potrebbe dare una forte mano ad uscire prima dai guai". E' il parere di Massimo Galli, professore ordinario di Malattie Infettive dell'Università degli Studi di Milano, sul possibile cambio di colore delle Regioni.

"Inseguendo l'applicazione stretta del parametro - ha aggiunto Galli interevendo dai microfoni di "Un giorno da Pecora", in onda su Rai Radio 1- non ci si rende conto che ci si arriva con un po' per approssimazione. Non è che se da un giorno all'altro cambia un po' il parametro e siamo a posto, certe realtà hanno vanno viste anche consolidarsi per non trovare sorprese". Infine una riflessione sui tempi troppo lenti della camapagna di vaccinazioni: "Era quello che tutto sommato ci si poteva aspettare. Era previsto che arrivassero tutti assieme una serie di vaccini, e l'organizzazione degli approvvigionamenti era stata ripartita tenendone conto. Come spesso succede, tuttavia, le programmazioni poi non sono sempre coronate da una conferma dei tempi".