Covid: Gambino (Scienza & Vita), 'su AstraZeneca no a statistica, sì a trasparenza'

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Attendiamo con grande partecipazione la decisione che domani prenderà l'Agenzia europea per il farmaco (Ema) e apprezziamo che la presidente Emer Cook, non abbia fatto soltanto riferimento al principio 'rischi-benefici', ma anche al principio della trasparenza, che è il fondamento del corretto rapporto tra autorità pubblica e cittadinanza". Lo afferma Alberto Gambino, presidente di Scienza & Vita.

"Non si tratta di affermare - prosegue Gambino - l'ovvietà che nella vaccinazione i benefici superano i rischi, ma di comunicare, con trasparenza e certezza, se ci sono casi di reazioni avverse pur in una piccolissima percentuale, così da consentire ai cittadini, specie quelli più fragili e vulnerabili o con patologie a rischio, di prendere possibili precauzioni mediche per evitare tali effetti avversi, come ad esempio farmaci anticoagulanti per scongiurare la formazione di grumi nel sangue".

"Non è la fredda statistica - conclude il presidente di Scienza & Vita - a rassicurare la popolazione, soltanto trasparenza e lealtà comunicativa possono abbassare la soglia di diffidenza di quanti, potendosi vaccinare, vogliono acquisire piena consapevolezza".