Covid: Garavini (Iv), 'campagna vaccinale non può diventare questione politica'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 mar. (Adnkronos) – “La priorità in questo momento deve essere aumentare il numero di dosi e accelerare le vaccinazioni. In maniera tale che si possa mettere in sicurezza la gran parte della popolazione entro l’estate. Un obiettivo sul quale tutti i partiti di maggioranza devono essere compatti. Non possiamo permetterci di trasformare la campagna vaccinale in una questione politica". Lo ha affermato la senatrice Laura Garavini, vicepresidente della commissione Esteri e vicecapogruppo vicaria di Italia viva-Psi a Palazzo Madama, intervenendo in collegamento con i comitati di Italia viva Europa.

"Abbiamo il dovere morale -ha aggiunto- di salvare vite umane. A partire dai più deboli. Ecco perché è giusto ricorrere autonomamente ad altri vaccini, nel caso continuassero a non arrivare quelli ordinati dall’Unione europea, come anticipato dal premier Draghi. Così come è giusto aver bloccato le esportazioni delle dosi nei casi in cui le aziende farmaceutiche non rispettino le consegne pattuite. La priorità in questo momento è aumentare il numero di dosi e accelerare i vaccini. In maniera tale che si possa mettere in sicurezza la gran parte della popolazione entro l’estate”.