Covid: Gasparri, 'assurda pretesa corsia preferenziale vaccini magistrati'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 mar. (Adnkronos) – “Evidentemente molti magistrati non hanno letto il libro scritto da Sallusti che dimostra quale sia la condizione, veramente devastata, del mondo togato, perché altrimenti non avrebbero avanzato la richiesta di una corsia preferenziale per vaccinarsi. È assurda la pretesa della magistratura. È incredibile la nota che è stata redatta da alcune organizzazioni della magistratura. Chiedono di essere la ‘casta delle caste’. Chiedono una corsia preferenziale per essere vaccinati. Per quale ragione?". Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri.

"Tante categorie svolgono attività pubbliche e non chiedono privilegi. Prima di loro – prosegue l'azzurro – avrebbero diritto di essere vaccinate ad empio le cassiere dei supermercati che da mesi lavorano senza interruzione a contatto con il pubblico. Questa pretesa dei magistrati non deve essere assecondata. Se il governo cedesse sarebbe un'autentica vergogna e passeremmo a forme di contestazione di questa casta della magistratura che chiede privilegi per se stessa. Anzi, vogliamo sapere chi ha fruito di corsie preferenziali".

"Leggiamo di noti procuratori di importanti procure che dicono di essere stati vaccinati. Dove e perché? Cartabia: fuori i nomi. Ancora non sono stati pubblicati gli elenchi. Vogliamo invece nomi e cognomi dei magistrati vaccinati mentre anziani e persone fragili sono ancora in attesa. La magistratura italiana con questa richiesta si copre di ulteriore vergogna. Prenderò la parola nell'Aula del Senato per denunciare questa situazione”, conclude Gasparri.