Covid Gb, Johnson: "Possibili nuove restrizioni"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Nuove misure possibili in Gran Bretagna per contrastare la diffusione del coronavirus. Il premier Boris Johnson si aspetta che le cose vadano meglio entro la primavera dal punto di vista dell'emergenza sanitaria ma non esclude ulteriori restrizioni. "Può darsi che dobbiamo fare cose nelle prossime settimane che saranno più difficili in molte parti del paese, sono pienamente riconciliato con questo", ha dichiarato in un'intervista alla Bbc, sottolineando di sperare che "saremo in grado di fare decine di milioni di vaccini nel corso dei prossimi tre mesi".

Covid Regno Unito, boom contagi: sono 57.725

Johnson ha poi incoraggiato i suoi connazionali a mandare i figli a scuola domani laddove le scuole saranno aperte. Il rischio per gli alunni ed il personale, ha dichiarato, "è molto ridotto". Alla domanda se si renderanno necessarie ulteriori chiusure, il leader del governo ha ricordato: "Dobbiamo tenere le cose sotto costante controllo. Non saremo in alcun modo guidati da considerazioni politiche ma solamente da questioni riguardanti la salute pubblica", ha assicurato.