Covid, GB lavorerà con Ue per evitare intoppi fornitura vaccino - min. Salute

·1 minuto per la lettura
il ministro della Salute britannico Matt Hancock a Londra

LONDRA (Reuters) - La Gran Bretagna sarà in grado di lavorare con l'Unione europea per assicurare che non si verifichi alcuna interruzione delle forniture del vaccino.

Lo ha affermato il ministro della Salute britannico Matt Hancock, aggiungendo che un approccio protezionistico non è quello giusto in seguito alla proposta della Ue di limitare le esportazioni delle dosi.

"Sono certo che potremo lavorare con la Ue per assicurare che, nonostante la trasparenza sia ben accetta, non venga introdotto alcun blocco", ha detto Hancock nel corso di un evento di Chatham House, aggiungendo di aver parlato con gli AD di Pfizer e AstraZeneca.

"Sono fiducioso delle forniture del vaccino al Regno Unito. Sono fiducioso che non subiranno interruzioni. Ma vorrei sollecitare tutti i partner internazionali a essere di fatto collaborativi e lavorare fianco a fianco, e ritengo che il protezionismo non sia l'approccio giusto nel mezzo di una pandemia".

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi)