Covid Gb, no vaccino di massa per ragazzi 12-15 anni

·1 minuto per la lettura

No alla vaccinazione di massa contro il covid dei ragazzi tra 12 e 15 anni in Gran Bretagna. E' l'indicazione degli esperti del Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JVCI). I vaccini contro il coronavirus sono efficaci contro la pandemia, ma non privi di rischi. Nei ragazzi di età compresa tra 12 e 15 anni, la minaccia di una grave forma di Covid-19 è minima ma visti i rischi -seppur minimi- di gravi effetti collaterali, "il margine di beneficio è ritenuto troppo esiguo per sostenere la vaccinazione di massa di 12-15enni sani in questo momento". 

I consulenti del governo britannico sui vaccini hanno concluso che, sulla base delle prove fino ad ora, esiste in sostanza un beneficio marginale nel vaccinare i 12-15enni sani. Il Comitato congiunto ha comunque ampliato il gruppo dei giovani dai 12 ai 15 anni idenei alla vaccinazione contro il Covid. Oltre agli estremamente vulnerabili sono stati inclusi i giovani con malattie cardiache, polmonari, renali e neurologiche gravi e croniche. Saranno ammessi anche i bambini con anemia falciforme e diabete di tipo I. La posizione del comitato, secondo il Guardian, potrebbe non essere sufficiente per fermare il governo. Fonti dell'esecutivo fanno sapere che "le vaccinazioni per tutti i 12-15enni sono ancora sul tavolo" 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli