Covid Gb, sindaco Londra: "E' emergenza, sistema sanitario al collasso"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha dichiarato per la capitale britannica si trova in uno stato di emergenza dato che il numero di contagi di Covid-19 e quello dei pazienti ricoverati in ospedale ha raggiunto una soglia ''critica''.

''Ho dichiarato l'emergenza a Londra perché la minaccia che questo virus rappresenta per la nostra città ha raggiunto un livello critico. Un londinese su 30 ha ora il Covid-19. Se non agiamo immediatamente, il nostro Nhs potrebbe essere sopraffatto e più persone moriranno'', ha scritto su Twitter. L'obiettivo della dichiarazione di emergenza è quello di mobilitare una quantità maggiore e più rapida di aiuti per il Nhs, il sistema sanitario nazionale britannico, che ''è sul punto di essere sopraffatto''.

Un messaggio è quindi stato rivolto ai londinesi, che hanno ''l'obbligo'' di rispettare il lockdown e di non incontrarsi nel fine settimana. Attualmente sono più di settemila i ricoverati negli ospedali di Londra, quasi duemila in più rispetto al picco di aprile.