Covid, Gemelli Roma: "Stabili ricoveri e intensive, speriamo inizio discesa"

·2 minuto per la lettura

Al policlinico Gemelli di Roma si respira aria di ottimismo. "I dati sui ricoveri Covid sono stabili. Ci fanno sperare in una 'fase di plateau', auspicando l'inizio della discesa nei prossimi giorni", spiega all'Adnkronos Salute Andrea Cambieri, direttore sanitario del Policlinico Universitario Irccs della capitale. "Oggi, secondo i dati aggiornati a mezzogiorno, ci sono 129 ricoverati, ieri erano 134. Mentre in terapia intensiva sono 21, contro i 20 di ieri. E in degenza ordinaria ci sono 91 persone, erano 97 ieri", precisa il direttore sanitario.

"L'andamento è un po' a dente di sega - continua Cambieri - e questo mi fa pensare al plateau, perché quando la curva si muove in questo modo, tendenzialmente, e lo speriamo tutti, si avvicina la discesa". Per quanto riguarda, più in generale l'epidemia, "l'ospedale è l'ultimo ad accorgersi della riduzione dei casi. Sono i contagi e i numeri sul territorio da osservare per primi. Poi, a scendere, ci sono i malati a casa, poi quelli che vengono in pronto soccorso, poi i ricoverati in degenza ordinaria, le terapie intensive e i decessi. Gli ultimi numeri in questo momento sono piccoli: in Pronto soccorso oggi erano tre".

Ovviamente, sottolinea Cambieri, "speriamo che l'andamento in discesa prosegua, ma tutto dipenderà da quello che succede fuori, se ci sarà un rientro dalle vacanze in grado di cambiare i numeri o altro. Io mi mantengo prudente perché potrei essere smentito dai dati. Ma il numero dei nostri ricoveri è stabile dall'inizio di agosto, sale o scende di qualche unità, e mi auguro di cuore che possa significare una discesa a breve".

E sottolinea che, "nel Lazio, la vaccinazione è al 75%, se si considerano le prenotazioni già effettuate siamo all'80%. E, visto che dal 1 settembre si va ad agenda libera, senza prenotazione, è probabile che si possa raggiungere anche l'85%. Questo è un numero importante e i vaccinati sono sostanzialmente protetti dalla variante Delta dal ricovero in ospedale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli