Covid, Giappone: da giugno ammessi 20mila stranieri al giorno

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 mag. (askanews) - Il Giappone raddoppierà il numero di arrivi autorizzati dall'estero nell'ambito delle misure di restrizione anti-Covid a partire da giugno, portando il tetto quotidiano a 20mila. L'ha annunciato oggi il capo di gabinetto Hirokazu Matsuno, che fa da portavoce del governo di Tokyo, in una conferenza stampa.

Inoltre il governo intende alleggerire i parametri di quarantena e diagnostica richiesta per le persone in arrivo in Giappone, dividendo i paesi e le regioni del mondo in tre gruppi, a seconda della situazione epidemica in ognuna.

I cittadini dai paesi a basso rischio - etichettati col colore blu - saranno esenti da test all'arrivo e da quarantena, ha spiegato Matsuno. Dovranno soltanto mostrare un test negativo effettuato prima della partenza. Invece quelli provenienti da paesi e regioni "rosse", a più alto rischio, dovranno fare test anti-Covid all'arrivo e passare tre giorni in strutture di quarantena. Infine, i cittadini dai paesi "gialli", a rischio moderato, faranno il test all'arrivo e tre giorni di auto-isolamento a casa o di quarantena in struttura. Ma sono esentati i vaccinati con tre dosi.

"Noi crediamo che questo renderà l'ingresso più facile per i visitatori", ha detto Matsuno, che però non ha specificato quando i turisti potranno rientrare in Giappone, limitandosi a dire che sono in corso preparativi.

Il primo ministro Fumio Kishida, in precedenza, ha affermato che il governo intende portare le restrizioni all'arrivo al livello degli altri paesi del G7 entro giugno, ma questa revisione verrà effettuata sulla base dell'andamento della situazione epidemica.

Il Giappone ha mantenuto chiusi i confini agli stranieri durante l'ondata di contagi Omicron e, avendo oggi una situazione epidemica migliore di altri paesi G7, continua a tenere una politica piuttosto stretta di ammissione al paese, con un tetto massimo di entrate e l'accettazione limitata solo ad alcune categorie di visto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli