Covid, Gimbe: in 50 giorni crollati ricoveri, anche intensive

·1 minuto per la lettura
featured 1355173
featured 1355173

Milano, 27 mag. (askanews) – In 50 giorni gli ospedali italiani sono tornati a respirare: il numero delle persone ricoverate in reparto e nelle terapie intensive è crollato, rispettivamente – 71% e – 65%. La buona notizia arriva dal monitoraggio indipendente dell’associazione Gimbe, che in questi mesi ha spesso anticipato l’arrivo di nuove impennate nei contagi e che adesso invece conferma il trend positivo.

Nell’ultima settimana i contagi sono scesi del 29,5, il numero dei morti del 17,4.

Merito, soprattutto per quando riguarda il calo dei ricoveri, della buona percentuale di over 70 vaccinati. E come stanno andando le cose su quel fronte?

Il 36,4% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 17,9% ha completato il ciclo. Fra gi over 60 il 78,9% ha avuto la prima dose, ma ci sono importanti differenze regionali: se Puglia, Veneto, Lombardia, Molise, Provincia autonoma di Trento, Lazio ed Emilia-Romagna superano l 80%, Calabria e Sicilia restano ancora sotto il 70%.