Covid: gli studios 'prestati' alla vaccinazione, apre il Centro di Cinecittà

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 apr. (Adnkronos) – Apre oggi martedì 20 aprile all’interno degli Studi Cinematografici di Cinecittà il nuovo Centro Vaccinale ‘Cinecittà’, realizzato da Regione Lazio, Asl Roma 2 e Istituto Luce Cinecittà, per accogliere le vaccinazioni anti-Covid 19 della Capitale. Il Centro sorge all’interno del Teatro 20 degli Studios (ingresso pedonale da via Lamaro 12).

Presenti alla cerimonia inaugurale il ministro della Cultura Dario Franceschini, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, il direttore della Asl Roma 2, Giorgio Casati, e per Luce-Cinecittà la presidente Maria Pia Ammirati. Dentro gli Studios di via Tuscolana, un sito in cui ogni angolo rimanda a un film, a un racconto, a un divo amato dal pubblico, il Teatro 20 che ospita il centro vaccinale è lo stesso in cui per anni si è girata la fortunatissima serie ‘Un medico in famiglia’. Un luogo fortemente simbolico della città e di tutto il paese, quegli Studi che da oltre 80 anni rappresentano attraverso il cinema, i sogni e l’immaginario di tutta una Nazione. In un anno in cui anche l’industria cinematografica come tanti settori ha sofferto e pagato fortemente le conseguenze della pandemia, l’apertura del Centro vuole essere un segnale per la collettività di una ripartenza per Roma e il paese, dentro un luogo e con un nome conosciuto nel mondo. Una storia familiare e popolare.

Il Centro vaccinale Cinecittà sarà aperto 7 giorni su 7, dalle ore 8 alle ore 20. Si estende in un’area di 1.300 metri quadri, e prevede per quando sarà a regime una somministrazione di 2.200 vaccinazioni giornaliere, grazie anche al supporto di 70 operatori sanitari ed amministrativi.