Covid Gran Bretagna, oggi Johnson annuncia nuove riaperture

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

I contagi di Covid in Gran Bretagna rallentano grazie ai vaccini e oggi sono attesi nuovi annunci sulle prossime riaperture. Boris Johnson è atteso alle 17 (le 18 in Italia) per una conferenza stampa nella nuova 'media room' di Downing Street. Secondo le anticipazioni della stampa britannica, il premier dovrebbe annunciare l'ulteriore allentamento delle misure restrittive e una serie di nuove riaperture in Inghilterra , secondo la roadmap tracciata nei mesi scorsi e finora supportata dal successo della campagna vaccinale.

In base a quanto previsto, a partire dal 12 aprile in Inghilterra potrebbero riaprire tutti gli esercizi commerciali non essenziali e i servizi di bar e ristorazione all'aperto. Il premier dovrebbe annunciare anche una serie di novità riguardanti il passaporto vaccinale e la ripresa dei viaggi all'estero, finora limitati ai soli viaggi essenziali. In base all'attuale roadmap, i viaggi internazionali non dovrebbero riprendere prima del 17 maggio. Secondo le anticipazioni, Johnson dovrebbe annunciare un nuovo sistema di 'colori', o 'a semaforo', per indicare i Paesi stranieri nei quali sarà consentito recarsi in vacanza.

A ciascun Paese sarà assegnato un colore per determinare se al ritorno in patria i viaggiatori inglesi dovranno sottoporsi o meno a un periodo di quarantena. Il colore 'verde' significherà che i viaggiatori dovranno sottoporsi a test anti covid prima della partenza e al ritorno, ma senza l'obbligo di quarantena. Per i Paesi 'ambra' o rossi' saranno invece obbligatori sia i test che la quarantena.

I colori a ciascun Paese estero saranno assegnati in base al livello delle vaccinazioni effettuate, al tasso di contagi, alla presenza di varianti del virus e al livello di affidabilità scientifica. Sebbene il sistema annunciato sarà valido solo per l'Inghilterra, sono in corso colloqui tra il governo britannico e quelli regionali di Galles, Scozia e Irlanda del Nord per un'adozione comune dei nuovi criteri.

La conferenza stampa di oggi, che sarà preceduta da una riunione di governo che si terrà in tarda mattinata, cade esattamente ad un anno di distanza da quando Johnson venne ricoverato in ospedale, dopo aver contratto il coronavirus.