Covid: Guarneri (Sunia), 'boom morosità affitti privati e commerciali'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 mar. (Adnkronos/Labitalia) – "E' evidente che nell'ultimo anno c'è stato un aumento importante delle morosità degli affitti privati e commerciali. Lo vediamo soprattutto nelle grandi città: ci sono esercizi commerciali chiusi dove molto spesso c'è un contratto di locazione dietro che non viene onorato". Lo dice, in un'intervista all'Adnkronos/Labitalia, Emiliano Guarneri, segretario generale del Sunia di Roma e coordinatore del Lazio.

"Durante il primo lockdown – fa notare – abbiamo portato a termine una serie di ricontrattazioni dei canoni sia sul residenziale che sul commerciale. In questo momento non esiste una statistica sul valore delle morosità, neanche a livello nazionale, perché sono dati che andrebbero aggregati. Una parte di questi dati sono in possesso dell'Agenzia delle Entrate, visto che è stata fatta una norma che consente al proprietario di non pagare le tasse sul canone che in realtà non percepisce. Fino al 2019, invece, in caso di morosità i proprietari pagavano le tasse anche su un canone che non veniva effettivamente percepito".

"La difficoltà – ammette Guarneri – è enorme: ci sono diverse proposte in Parlamento e le richieste di aiuto ci sono arrivate fino a maggio-giugno dello scorso anno. Nella capitale, in particolare, sono stati emessi dei bandi, parliamo di circa 49mila domande solo sul residenziale sul quale è stato erogato parzialmente un buono per circa un 20-25% delle domande presentate. Ma il bando si è chiuso a maggio e, quindi, attualmente la difficoltà è enorme".