Covid: Guidesi, 'così rilanceremo la Lombardia' (3)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Nell'agenda di Guidesi c’e’ poi tutto il tema dell’attrattività degli investimenti: ''siamo una regione che ha un grande potenziale ma non ancora del tutto utilizzato. Possiamo fare ancora dei passi avanti non nell’aiutare gli investitori dal punto di vista economico, ma dandogli un unico punto di riferimento, un coordinamento autorizzatorio per le procedure e cercare di rispettare il più possibile la tempistica che si e imposto l’investitore''.

La Regione accelererà anche sul fronte dell'internazionalizzazione degli investimenti: ''come Regione e come sistema abbiamo grandi know out, ricerca, ricerca applicata, Its per la formazione e che non bastano e filiere produttive intere dove abbiamo aziende capofila che internazionalizzano in tutto il mondo i loro prodotti. Solo che questi know out ragionano e lavorano a comparti stagni, il mio compito sarà cercare di metterli insieme il più possibile e di tappare i buchi di filiera con l’intervento della Regione andando a soddisfare le esigenze delle singole filiere produttive''. Per esempio ''la formazione professionale, migliori infrastrutture per il trasferimento delle merci, innovazione e digitalizzazione, come Regione possiamo incidere''.

Tra le carte da giocare anche quella dei giovani. ''Siamo la Regione che inizializza più start up in Italia per cui vuol dire che gli incubatori fanno un grandissimo lavoro e quindi dobbiamo creare una strada per accompagnarle sul mercato al meglio''. Insomma secondo Guidesi ''sicuramente le questioni sono tante ma faremo una revisione di tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione e punteremo a uno sviluppo che cerca di mettere insieme ciò che già c'è e che fa la differenza, cercando di creare il più possibile quel criterio di premialità capace di attrarre nuovi investimenti. Non servono un sacco di risorse per fare queste cose: serve collegare i compartimenti della filiera e ascoltare gli imprenditori''.