Covid: i sintomi sono sempre più simili a quelli dell'influenza. Come capire se si è contagiati

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Jennifer Lorenzini
REUTERS/Jennifer Lorenzini

Come ogni anno in questa stagione, è tornata l'influenza. Tra febbre, raffreddore, dolori alle ossa e mal di testa diventa sempre più difficile distinguere i sintomi influenzali da quelli provocati dal Covid-19. Infatti, i sintomi sono spesso molto simili, quando non addirittura identici. Ma, allora, come fare a capire se si è in presenza del Sars-Cov2 oppure no?

LEGGI ANCHE: Con la pandemia persi 40 mila liberi professionisti

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Covid, da 5 settimane l'Europa registra un aumento dei contagi

Gli esperti hanno sottolineato che con le varianti del Sars-CoV-2 il virus ha perso i suoi tratti distintivi, cioè la mancanza di gusto e olfatto, che ormai si verificano con meno frequenza. Così è sempre più difficile riconoscere il Covid-19 senza effettuare un tampone. Secondo il virologo Fabrizio Pregliasco “se ci si trova alle prese con un solo sintomo come raffreddore o mal di gola, oppure solo febbriciattola, potrebbe essere un normale sintomo para-influenzale. Quindi tra Covid e influenza è possibile fare confusione. In linea di massima direi che con un solo sintomo, vale a dire febbre o naso chiuso, non dovrebbe trattarsi di Covid“.

LEGGI ANCHE: Vaccino Johnson & Johnson, quanto dura. Richiamo mRna: circolare

“Soprattutto poi se si tratta di sintomi respiratori", ha aggiunto Pregliasco, 2conviene ragionare per fattori di rischio se si vive con persone anziane, con familiari a rischio o se si tratta di un bambino che frequenta la scuola, è meglio fare il tampone per sapere come comportarsi".

LEGGI ANCHE: Via libera al richiamo dopo 6 mesi per chi è vaccinato con il monodose Johnson & Johnson

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Aumentano i contagi da Covid a scuola, la situazione inizia a preoccupare il Ministero della Salute

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli