Covid, i vaccinati lo trasmettono? Lo studio in Italia

·2 minuto per la lettura
Covid, i vaccinati lo trasmettono? Lo studio in Italia (Getty)
Covid, i vaccinati lo trasmettono? Lo studio in Italia (Getty)

Chi si è vaccinato contro il Covid-19 può comunque essere infettato ed essere in grado di trasmettere il virus? A questa domanda ha risposto l'indagine condotta dall'Ordine dei medici di Torino su 11.910 operatori sanitari di tutte le professioni vaccinati contro il coronavirus, dalla quale è emerso che il 97% è risultato protetto dal contagio.

L'indagine si è svolta fra il 29 marzo e il 2 maggio, la raccolta dati è stata curata da Mario Nejrotti e Gabriele Gallone. Hanno aderito 4.600 medici e odontoiatri, oltre 2.500 infermieri, quasi 1.500 psicologi, quasi 700 veterinari, oltre 500 farmacisti, circa 400 fisioterapisti, 350 educatori professionali, quasi 1.300 da tutte le altre professioni sanitarie.

GUARDA ANCHE - Covid: quanto sono efficaci i vaccini? Il nuovo studio alimenta la speranza

Appena l'1,41% di tutti i partecipanti ha contratto il Sars-CoV-2 dopo la vaccinazione, 168 su 11.910. Dati – hanno commentato gli autori – che confermano l'ormai acclarata efficacia dei vaccini nel fermare la malattia anche in una categoria come quella dei sanitari, più esposta di altre al rischio di contagio.

L'obiettivo dell’iniziativa, però, era conoscere soprattutto in che misura il vaccino, oltre a proteggere i singoli individui dallo sviluppo di Covid-19, sia in grado di limitare la circolazione del virus.

Ebbene, il 96,93% dei soggetti sottoposti a tampone dopo la vaccinazione non ospitava il virus nelle prime vie aeree, non risultando cosi potenziale veicolo di contagio per il prossimo. Il dato è ancora inferiore per medici e odontoiatri, con il 2,25% dei positivi al tampone e quindi il 97,75% di negativi.

"Alla luce di questi dati, che si accordano con i risultati di altre ricerche analoghe fatte anche in campo internazionale – ha dichiarato il presidente dell'Omceo torinese Guido Giustetto, ringraziando gli autori dello studio – si può dunque ragionare in modo efficace per un allentamento delle restrizioni, almeno per tutte le persone che hanno ricevuto il vaccino".

GUARDA ANCHE - Covid, un vaccino low cost prodotto dalle uova

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli