Covid, Iacopo Melio in ospedale: "2021, confidiamo in te"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Dio benedica i letti dell'ospedale, fatti apposta per elevarsi e farti vedere fuori dalla finestra, sicuramente. Stasera i fuochi, il tuo riflesso sul vetro e un corridoio illuminato anche di notte perché c’è sempre qualcuno a prendersi cura di chi ha bisogno". Dal letto dell'ospedale di Empoli nel quale è ricoverato per Covid, Iacopo Melio lancia un messaggio di speranza via Facebook per Capodanno, condividendo il pensiero con i suoi utenti.

"A tutti coloro che in questi mesi hanno combattuto in prima linea, a chi è stato colpito e si è rialzato, a chi non c’è più e a chi invece è rimasto a sentirne il vuoto... Auguro un anno di nuove speranze e serene ripartenze, oltre ogni ferita e cicatrice addosso, finalmente più leggeri", scrive Melio, che continua: "Sarà faticoso, lento, complicato, ma sarà possibile se lo vorremo insieme.'Passerà anche questa stazione senza far male. Passerà questa pioggia sottile come passa il dolore' - sottolinea citando 'Hotel Supramonte' di De Andrè -. 2021, confidiamo in te: siamo in tanti, e siamo pronti a immunizzarci contro questo dolore. Non farci scherzi e fai a modino. Buon anno a tutti", la conclusione del post.