Covid, Icardi: garantite attività ambulatoriali improcrastinabili

Prs
·1 minuto per la lettura

Torino, 3 nov. (askanews) - La seconda ondata di contagi di Covid "inevitabilmente ci costringe oggi a ridurre le attività di recupero esami programmate nei mesi scorsi, per fare spazio ai numeri dei nuovi contagiati. Tutte le attività ambulatoriali improcrastinabili saranno garantite, cosi come saranno tutelate tutte le patologie urgenti come ictus, infarto e malattie oncologiche". Lo ha assicurato l'assessore alla Sanità del Piemonte, Luigi Icardi, che oggi in Consiglio regionale ha replicato a una interrogazione a risposta immediata dal capogruppo del Pd, Raffaele Gallo. "In Piemonte sono stati persi mesi preziosi per prevedere un programma che contrastasse la seconda ondata di Covid-19 e consentisse screening, esami e interventi. Il peggioramento delle liste d'attesa rappresenta un'emergenza nell'emergenza. Ci chiediamo perche' l'assessore non abbia approfittato dei mesi concessi dall'indebolimento della pandemia per prevedere un piano che evitasse la chiusura dei reparti ordinari", ha detto Gallo in aula. "Il recupero delle liste di attesa è una nostra preoccupazione", ha chiarito Icardi. "Avevamo avviato un piano di lavoro dettagliato per il recupero delle prestazioni sospese durante la prima ondata Covid, abbiamo dato indicazioni organizzative rispetto a nuove assunzioni e mobilità del personale, messo a punto un cronoprogramma fin da subito adottato dalle Asl e dai presidi ospedalieri. Oggi la necessità di tutelare la salute di tutti, impone un nuovo rallentamento all'attività ordinaria", ha riferito Icardi in aula.