Covid: il calendario delle riaperture in Italia

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Dal 26 aprile si riparte: come ha annunciato ieri il premier Mario Draghi in conferenza stampa, in zona gialla riapriranno scuole, ristoranti a pranzo e a cena, musei, cinema ed eventi culturali. Consentiti inoltre gli sport all'aperto. 

Ecco come si procederà, secondo il calendario presentato dal governo:

- Dal 26 aprile vengono ripristinate le zone gialle con gli spostamenti consentiti tra regioni gialle e con il pass anche tra regioni di diverso colore. 

- Dal 26 aprile bar e ristoranti riaprono all'aperto a pranzo e a cena nelle zone gialle.

- Dall'1 giugno, invece, i ristoranti con tavoli al chiuso saranno aperti solo a pranzo con nuove linee guida.

- Dal 26 aprile e fino alla conclusione dell'anno scolastico riprendono le lezioni in presenza nelle scuole di ogni ordine e grado nelle zone gialle e arancioni.

VIDEO - Draghi e le riaperture: "Il governo prende un rischio"

- Dal 26 aprile nelle zone gialle riaprono musei, teatri e cinema con spettacoli all'aperto con misure di limitazione della capienza.

- Sempre dal 26 aprile e sempre all'aperto saranno consentiti gli sport di contatto come il calcetto o il basket.

- Dall'1 maggio ripartono anche gli stadi. Come per gli spettacoli teatrali, l'ipotesi è 25% della capienza, con un massimo di 500 persone in palazzetti e 1.000 negli stadi. L'apertura vale solo per gli sport agonistici, riconosciuti di interesse nazionale da Coni e Cip.

- Dal 15 maggio aprono anche le piscine solo all'aperto

- Dall'1 giugno ripartono palestre con nuove linee guida

- Dall'1 luglio, infine, ripartono le fiere e i congressi con nuove linee guida e gli stabilimenti termali e i parchi tematici.

VIDEO - Riaperture, Draghi: "Bassa probabilità che si torni indietro"