Covid, il capo dei medici inglesi: “Diventerà stagionale, come l’influenza”

·1 minuto per la lettura
covid stagionale
covid stagionale

La società dovrà imparare a convivere con il Covid in modo simile all’influenza, per questo è improbabile che tornino di nuovo i lockdown come li abbiamo vissuti nel corso di quest’anno”. Sono queste le parole di Chris Witty, ufficiale medico capo del Regno Unito che in un’intervista spiega come nei prossimi anni le persone dovranno abituarsi alla presenza di un coronavirus ormai divenuto stagionale come una classica influenza.

Covid, lo scenario di un’epidemia stagionale

Secondo Witty infatti: “Non è realistico pensare che la politica di blocco dei confini possa impedire l’ingresso di nuove varianti. Sono molti gli esperti che ipotizzano uno scenario in cui il Covid-19 non verrà mai sconfitto e dovrà essere gestito alla stregua di un’influenza stagionale: “Non è l’influenza, è una malattia completamente diversa, ma il punto che sto sottolineando è che qui c’è una patologia stagionale molto pericolosa che uccide migliaia di persone ogni anno e la società ha scelto un modo particolare per aggirarla.

In questo scenario, Witty ha sottolineato l’importanza strategica che avranno i vaccini: “È probabile che in un paio d’anni avremo un ampio portafoglio di vaccini disponibili e tra cui scegliere. Intanto, però, è necessario adottare un approccio cauto. Quello che dobbiamo fare è trovare un equilibrio che effettivamente mantenga la circolazione del Coronavirus a un livello basso, riduca al minimo le morti come meglio possiamo, ma in un modo che la popolazione riesca a tollerare.