Covid, il Giappone riaprirà i confini ai turisti stranieri dopo due anni di restrizioni

Covid, il Giappone riaprirà i confini ai turisti stranieri dopo due anni di restrizioni (Getty)
Covid, il Giappone riaprirà i confini ai turisti stranieri dopo due anni di restrizioni (Getty)

Il Giappone riaprirà i confini a tutti i viaggiatori provenienti dall’estero, dopo più di due anni di restrizioni a causa della pandemia da Covid-19. Lo ha annunciato il primo ministro giapponese Fumio Kishida.

Tutti i turisti potranno entrare liberamente nel Paese dal prossimo 11 ottobre, senza necessariamente far parte di un tour organizzato con un’agenzia turistica locale, ma a patto di aver ricevuto almeno tre dosi di vaccino e di risultare negativi al test.

Una decisione presa per permettere la ripresa del turismo straniero, che dovrebbe risollevare anche l’economia locale che ha risentito delle misure restrittive: basti pensare che il valore della moneta giapponese, lo yen, è sceso al valore più basso rispetto al dollaro statunitense in più di due decenni.

Per favorire la ripresa economica, Kishida ha annunciato inoltre una serie di incentivi per favorire gli spostamenti anche all’interno del Giappone, con sconti sui viaggi e sugli ingressi ad attrazioni turistiche, eventi sportivi e concerti.

GUARDA ANCHE: Il Giappone invita i suoi giovani a bere di più: al via la campagna "Sake Viva!"