Covid, il mare italiano pi trasparente e pulito dopo lockdown

·1 minuto per la lettura

Roma, 24 lug. (askanews) - Acque particolarmente limpide e una situazione nel complesso stabile per le sostanze legate alle attivit produttive. il primo quadro generale che emerge dal monitoraggio straordinario effettuato dal Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (Snpa) e dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. A partire dal mese di aprile, su richiesta del ministero dell'Ambiente, stata avviata una campagna di analisi in mare - oltre quelle ordinarie - per fotografare gli effetti del lockdown sulle acque italiane. Il monitoraggio stato condotto in 457 stazioni di prelievo lungo tutto l'arco costiero nazionale, scelte tra quelle che presentavano dati storici confrontabili con quelli 2020. "Lo scopo di questa indagine straordinaria - spiega il ministro dell'Ambiente Sergio Costa - era proprio quello di conoscere lo stato di salute dei nostri mari a ridosso del lockdown per avere evidenza scientifica di quello che gi i nostri occhi potevano verificare, ovvero mari pi limpido e un ambiente pi pulito. Oggi questi dati ci fanno conferma di tutto questo. Il nostro impegno ora fare s che questi standard di qualit siano mantenuti nella costruzione di una nuova normalit green". (Segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli