Covid, il ministro Speranza lancia un importante appello sulla quarta dose

Covid Speranza
Covid Speranza

L’autunno è ormai alle porte e con esso si stanno avvicinando le temperature più fredde. A fare il punto della situazione su cosa ci dovremo aspettare nei prossimi mesi è il ministro della Salute Roberto Speranza.

In un intervento fatto davanti ai microfoni di RTL 102.5 il ministro ha sottolineato l’importanza di prestare particolarmente attenzione all’evoluzione del virus. Si è poi rivolto ai soggetti over 60 e ai più fragili invitandoli a ricevere la quarta dose quanto prima.

Covid, l’appello di Speranza sulla quarta dose

Il ministro della Salute, parlando in particolare della necessità per le persone più e anziane e fragili di sottoporsi alla quarta dose ha affermato: “C’è un’indicazione delle due organizzazioni internazionali di riferimento, l’Agenzia Europea del Farmaco e il Centro Europeo per il controllo e la sorveglianza delle malattie, che invitano tutte le persone sopra i sessanta anni a un’ulteriore dose di richiamo”.

Si è poi rivolto a Salvini e Giorgia Meloni. Le parole che ha usato sono state nette: “Basta ambiguità, lo dico a Salvini, Meloni, sui vaccini si dicano parole chiare. Dobbiamo considerare che qualsiasi cosa accada dopo il 25 settembre, il Paese continuerà sulla linea del rispetto dell’evidenza scientifica, non possiamo permetterci errori su una materia così delicata”. 

Decade l’obbligo della mascherina a scuola

Non ultimo Speranza ha annunciato novità per ciò che riguarda l’inizio del prossimo anno scolastico. L’uso della mascherina non sarà più obbligatorio. Ha comunque precisato: “Si valuterà il quadro epidemiologico passo dopo passo. L’auspicio è che si possa utilizzare il tema della raccomandazione e della responsabilità individuale rispetto all’obbligo. Sarei un po’ più cauto nel dire no mascherina”.