Covid, il nuovo bollettino del ministero della Salute

·2 minuto per la lettura
Coronavirus, bilancio del 2 novembre: 22.253 casi e 233 morti in più
Coronavirus, bilancio del 2 novembre: 22.253 casi e 233 morti in più

Come di consueto il ministero della Salute, di concerto con l’Istituto Superiore di Sanità e le amministrazioni delle singole regioni, ha diramato il bilancio dell’emergenza coronavirus aggiornato a lunedì 2 novembre. Rispetto alla giornata precedente si sono registrati 22.253 casi positivi, 233 decessi e 3.637 guarigioni/dimissioni, che portano il totale il totale complessivo dell’emergenza dall’inizio della pandemia in tutta Italia a 781.588 contagi, 39.059 vittime e 296.017 guariti.

Coronavirus, il bilancio nazionale oggi

Intorno alle ore 17, il ministero della Salute ha pubblicato su internet la tabella riepilogativa nella quale sono illustrati i dati dell’emergenza sanitaria regione per regione. Dai dati analizzati emerge ormai un sostanziale incremento generale dei contagi su tutto il territorio italiano, ormai di gran lunga superiore ai livelli della prima ondata della pandemia nei mesi di marzo e aprile.

Al primo posto per numero di contagi troviamo sempre la Lombardia con 94.418 casi attualmente positivi, seguita dalla Campania con 48.770, dal Lazio con 37.783, dal Piemonte con 36.095, dalla Toscana con 31.735, dal Veneto con 32.933, dall’Emilia-Romagna con 26.492, dalla Sicilia con 16.064 e dalla Puglia con 12.569 contagi.

Sotto i diecimila contagi abbiamo invece la Liguria con 9.294 casi, seguita dall’Umbria con 7.326, dall’Abruzzo con 7.091, dalle Marche con 7.042, dalla Sardegna con 6.653, dalla provincia autonoma di Bolzano con 6.060, dal Friuli-Venezia Giulia con 5.553, dalla Calabria con 3.605 contagi, dalla provincia autonoma di Trento con 2.169, dalla Valle d’Aosta con 2.012, dalla Basilicata con 1.695 e infine dal Molise con 1.153 contagi da coronavirus.

Al momento, dei 396.512 casi attualmente positivi 374.650 si trovano in isolamento domiciliare, 19.840 sono ricoverati con sintomi di vario genere mentre 2.022 sono in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono stati inoltre effettuati 135.731 tamponi, in calo rispetto ai 183.457 della giornata del 1 novembre.