Covid, incidenza casi Italia più che raddoppiata in ultima settimana - Iss

·1 minuto per la lettura
Un operatore sanitario impugna una siringa contenente un vaccino contro il Covid-19 a Roma

MILANO (Reuters) - E' più che raddoppiata nell'ultima settimana l'incidenza a livello nazionale dell'epidemia da Covid-19 in Italia, in parallelo ad un aumento dell'indice di trasmissibilità Rt e all'occupazione dei posti letto ospedalieri, sia per ricoveri ordinari che in terapia intensiva.

E' quanto emerge dai dati alla valutazione della cabina di regia che prepara il monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità-Ministero della Salute.

Nel dettaglio, nella settimana dal 31 dicembre al 6 gennaio l'incidenza a livello nazionale è salita a 1.669 casi ogni 100.000 abitanti a fronte dei 783 ogni 100.000 abitanti registrati tra il 24 dicembre al 30 dicembre.

In aumento il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva, pari al 15,4% al 6 gennaio, contro il 12,9% dell 30 dicembre.

Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 21,6% contro il il 17,1% al 30 dicembre.

Tra il 15 dicembre e il 28 dicembre, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,43, "in forte aumento rispetto alla settimana precedente e ben al di sopra della soglia epidemica", si legge nel report.

In crescita anche l'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero, che sale a 1,3 al 28 dicembre da 1,11 registrato al 20 dicembre.

(Elvira Pollina, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli