Covid, infermiera simbolo: "Multa 100 euro a no vax? Scelta assurda"

·1 minuto per la lettura

"100 euro, il prezzo della nostra salute. Delle nostre vite. Dei sacrifici che facciamo da due anni, soprattutto noi operatori sanitari (unici, tra l'altro, per cui vige un vero obbligo vaccinale). Per l'ennesima volta saremo noi frontliners a pulire tutto il fango derivante dall'assenza di decisioni forti e coraggiose. Scelte assurde che ricadranno sulle nostre schiene già gravate da due anni di fatica". Così si sfoga su Facebook Martina Benedetti, l'infermiera 29enne simbolo della lotta al Covid, in servizio al Nuovo Ospedale Apuane di Massa e Carrara, che salì alla ribalta della cronaca il 12 marzo 2020 quando su Instagram pubblicò la foto del suo viso segnato dalla mascherina indossata per ore nel reparto per curare i malati di coronavirus.

L'infermiera Benedetti giudica irrisoria la multa da 100 euro inflitta agli over 50 che rifiuteranno il vaccino. Ed anche questo post è diventato virale in poco tempo. Con ironia all'indirizzo dei no vax scrive: "Tranquilli! Vi faremo tornare a ballare l'estate, a far 'girare l'economia', a bearvi di riconoscimenti per il lavoro da noi svolto. Definirlo 'lavoro' è ogni giorno sempre più difficile perché è una situazione che ingloba la vita. Mi auguro che i danni alla nostra serenità psicofisica perduta, un giorno, tornino indietro 100 volte tanto". E infine invoca il "karma".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli