Covid: Ingroia, 'scudo penale per medici vaccinatori? Soluzione totalmente impraticabile' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Capisco le preoccupazioni, specie in questo periodo – dice l'ex pm – del governo che si pone il problema del rischio che ci possa essere un disimpegno di vaccinatori. Ma come dovrebbe prevedersi questo scudo? Uno scudo totale, di impunità totale? E' impensabile. Leggo sui giornali che si dice si vorrebbe limitare lo scudo ai casi di dolo e colpa grave in relazione alle imprevedibili reazioni negative del vaccino. Bene, e che fa il magistrato in questo caso? Siccome non può saperlo prima, quando farà l'autopsia inevitabilmente dovrà iscrivere il medico nel registro degli indagati prima dell'autopsia. Quindi, questo tipo di soluzione on risolverebbe il timore dei medici di essere prematuramente indagati. Cosa che è inevitabile per la tutela della prova".

Quindi, per Antonio Ingroia, "una impunità totale sarebbe una follia, perché ci può essere anche il caso del medico per che imperizia causi conseguenze dannose al paziente".