Covid, Internisti Fadoi: la vera emergenza è nei reparti medici

Cro-Mpd
·1 minuto per la lettura

Roma, 11 nov. (askanews) - "I ricoveri sono aumentati da un mese a questa parte. All'inizio erano giovani e paucisintomatici, anche con quadri seri, ora l'età si sta alzando. L'attuale occupazione delle terapie intensive al 30-40% è solo la punta dell'iceberg perché la vera guerra si combatte fuori, nei reparti medici, dove ogni giorno mettiamo in pratica quello che abbiamo imparato nella prima ondata e riusciamo a gestire i pazienti senza dover ricorrere ai colleghi intensivisti, preziosi ed indispensabili. È la progressiva saturazione delle aree mediche COVID che può mettere in crisi la tenuta del Sistema". Lo afferma Antonello Pietrangelo, Presidente della Società Italiana di Medicina Interna, firmatario insieme ai responsabili delle Società Scientifiche degli internisti, FADOI; dei geriatri, SIGG e SIGOT, e dell'associazione degli infermieri di Medicina interna, ANIMO, di una lettera aperta che denuncia "la drammatica situazione ospedaliera dovuta alla pandemia da COVID-19". "E' nei reparti - spiega - che serve avere posti letto liberi, che stiamo recuperando a scapito di altri reparti, come quelli di chirurgia e di altre discipline. Serve che le persone capiscano che il virus c'è ed è sempre cattivo, gli ospedali vanno decongestionati e che oltre a medici, infermieri ed istituzioni, anche loro possono avere un ruolo importante mettendo in pratica quotidianamente le corrette misure per ridurre i contagi. Con più consapevolezza e responsabilità possiamo uscirne tutti vincitori!".