Covid, Ippolito: no diatribe nel Cts, ci sono alcuni membri stupidi

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 dic. (askanews) - "Il Cts è un organo unitario, sono diatribe di giornali e di membri del Cts stupidi che ci tengono a far sapere che loro sono più o meno dissenzienti. Questo fa parte della stupidità umana, abbiamo pietà per le persone che fanno questo, gli stupidi vanno in una categoria e non cambieranno mai, esistono sempre e hanno il complesso di fare il primo della classe". Così ai microfoni del programma 'Viva voce' su Rai Radio 1, Giuseppe Ippolito direttore Scientifico dello Spallanzani e membro del Comitato Tecnico Scientifico a proposito delle voci di una spaccatura all'interno del Cts perché alcuni componenti non hanno firmato il documento del ministro della Salute.

"Il Comitato è una struttura di supporto, quello che succede dentro non deve interessare fuori", ha aggiunto Ippolito sottolineando che "ha detto bene il dottor Miozzo questa mattina, il Cts ha fornito al decisore politico tutte le informazioni necessarie e utili e poi sarà la politica a prendere una decisione".