Covid Israele, crollano i contagi

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Crollano i contagi di coronavirus in Israele, dove nell'ultima settimana si sono registrati solo 2.479 nuovi casi, il numero più basso da giugno dell'anno scorso. Lo sottolinea il sito Walla, ricordando che nei sette giorni precedenti vi erano stati 5.011 contagi.

I dati del ministero della Sanità evidenziano i buoni risultati della campagna vaccinale. Sono scesi anche i malati gravi, che oggi si attestano a 386, rispetto al record di 1.201 di metà gennaio. I casi attivi sono al momento 6.581. Nelle ultime 24 ore vi sono stati 331 nuovi contagi e zero morti. Il tasso Rt è 0,61, un dato che fotografa la situazione di una decina di giorni fa.

Israele è uno dei Paesi più avanti nella vaccinazione anticovid. Al momento, riferisce Times of Israel, più di 4,8 milioni di persone (51,67% della popolazione) hanno ricevuto due dosi di vaccino. Oltre 5,2 milioni di persone (il 56,49%) hanno ricevuto almeno una dose. Più del 90% degli ultra cinquantenni è stato pienamente vaccinato o è guarito dal virus. Il programma di immunizzazione è aperto a tutti i cittadini maggiori di 16 anni.