Covid in Italia: 198 morti, 219mila casi, i positivi sono più di 1,5 milioni

·1 minuto per la lettura
BARI, ITALY - DECEMBER 23: (EDITORS NOTE: This image was shot with a fisheye lens.) A general view of the COVID-19 ward of the Fiera Del Levante Hospital on December 23, 2021 in Bari, Italy. COVID-19 cases are on the rise in Italy with 25,322 new infections recorded on average daily. (Photo by Donato Fasano/Getty Images) (Photo: Donato Fasano via Getty Images)
BARI, ITALY - DECEMBER 23: (EDITORS NOTE: This image was shot with a fisheye lens.) A general view of the COVID-19 ward of the Fiera Del Levante Hospital on December 23, 2021 in Bari, Italy. COVID-19 cases are on the rise in Italy with 25,322 new infections recorded on average daily. (Photo by Donato Fasano/Getty Images) (Photo: Donato Fasano via Getty Images)

Ancora un bilancio pesantissimo della pandemia di coronavirus in Italia. Sono 198 i morti registrati dal Bollettino del Ministero della Salute, mentre per la prima volta dall’inizio dell’emergenza Covid quasi due anni fa sono stati registrati in Italia oltre 200mila casi in 24 ore. Le persone che sono attualmente positive superano quota 1,5 milioni.

Sono 1.138.310 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 1.094.255. Il tasso di positività è al 19,28%, in aumento rispetto al 17,3% di ieri.

Sono 1.467 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 39 in più in 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 177. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 13.827, ovvero 463 in più rispetto a ieri.

Tra le Regioni più colpite, in Lombardia 52.693 casi, in Emilia-Romagna 38.528, in Veneto 18.129.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli