Covid Italia oggi, bollettino Protezione Civile e contagi regioni 21 luglio

·5 minuto per la lettura

Il bollettino Covid Italia di oggi, mercoledì 21 luglio, con dati e news della Protezione Civile e regione per regione su contagi, ricoveri e morti. Il punto sui vaccini nelle singole regioni e sull'impatto della variante delta mentre si attende la cabina di regia sul green pass obbligatorio e nuovi parametri per definire i cambi di colore. I numeri sulla pandemia di coronavirus da Lombardia e Lazio, Veneto e Campania, Sardegna e Piemonte, Sicilia e Puglia. Le ultime notizie dalle grandi città come Roma, Milano e Napoli. I dati delle regioni:

Sono 616 i nuovi contagi da coronavirus nel Lazio secondo il bollettino di oggi, 21 luglio. Non si registrano invece nuovi decessi. A Roma i contagi segnalati sono 348.

Oggi nel Lazio "su quasi 12mila tamponi nel Lazio (422) e oltre 18mila antigenici per un totale di oltre 30mila test, si registrano 616 nuovi casi positivi (-65), 0 decessi (-1), i ricoverati sono 151 (+18), le terapie intensive sono 28 (dato stabile), i guariti sono 154. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5,1% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%. I casi a Roma città sono a quota 348", evidenzia l'assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato nel bollettino al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l’ospedale pediatrico Bambino Gesù.

Sono 139 i nuovi contagi da coronavirus in Puglia secondo il bollettino di oggi, 21 luglio. Registrati inoltre altri 5 morti. 7.301 i test per l'infezione effettuati, così ripartiti i nuovi casi: 35 in provincia di Bari, 14 in provincia di Brindisi, 14 nella provincia Bat, 8 in provincia di Foggia, 36 in provincia di Lecce, 31 in provincia di Taranto, 2 fuori regione. Un caso precedentemente attribuito a provincia non nota, è stato classificato oggi, per cui il totale odierno resta di 139 casi positivi. Ieri i nuovi contagi erano 80 su 7.764 tamponi. I cinque decessi si sono verificati 1 a Bari e 4 a Taranto. In tutto hanno perso la vita 6.664 persone. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.796.793 test. Sono 245.974 i pazienti guariti mentre ieri erano 245.889 (+85). I casi attualmente positivi sono 1.824 mentre ieri erano 1.775 (+49). I ricoverati sono 82 mentre ieri erano 85 (-3). Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 254.462, così suddivisi: 95.448 nella provincia di Bari; 25.653 nella provincia di Bat; 19.930 nella provincia di Brindisi; 45.288 nella provincia di Foggia; 27.289 nella provincia di Lecce; 39.647 nella provincia di Taranto;835 attribuiti a residenti fuori regione; 372 provincia di residenza non nota.

Sono 457 i nuovi contagi da coronavirus in Veneto secondo il bollettino di oggi, 21 luglio. Non si registrano invece nuovi decessi. Il nuovo dato porta il totale degli attualmente positivi in regione a quota 7.782 (erano 4.574 a inizio mese). In calo di cinque posti letto invece il totale dei ricoveri in ospedale.

Sono 65 i nuovi contagi da coronavirus in Abruzzo secondo il bollettino di oggi, 21 luglio. Non si registrano invece nuovi decessi. Il totale dei casi dall’inizio dell’emergenza è 75.511. Il bilancio dei pazienti morti resta fermo a 2513. Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. Diciotto pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale; 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 1004 (+12 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3.096 tamponi molecolari (1.236.024 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 1.952 test antigenici (552.647). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1,28 per cento. Del totale dei casi positivi, 19.208 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+14 rispetto a ieri), 19.576 in provincia di Chieti (+5), 18.349 in provincia di Pescara (+25), 17.674 in provincia di Teramo (+13), 589 fuori regione (+1) e 115 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Sono 29 i nuovi contagi da coronavirus in Basilicata secondo il bollettino di oggi, 21 luglio. Non si registrano invece nuovi decessi. 567 i tamponi molecolari effettuati. Il tasso di positività è salito dal 3,7 per cento del precedente bollettino al 4,9. I lucani guariti o negativizzati sono 20. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 19 (+3) di cui nessuno in terapia intensiva mentre gli attuali positivi sono in tutto 555.

Per la vaccinazione, ieri sono state somministrate 5.726 dosi. Finora sono 334.652 i lucani che hanno ricevuto la prima dose del vaccino (60,5 per cento) e 219.200 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (39,6 per cento) per un totale di somministrazioni effettuate pari a 553.852. I residenti in Basilicata sono 553.254.

Sono 306 i nuovi contagi da coronavirus in Toscana secondo il bollettino di oggi, 21 luglio. Non si registrano invece nuovi decessi. 285 i casi confermati con tampone molecolare e 21 da test rapido antigenico, che portano a 246.642 il totale dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,04% e raggiungono quota 237.193 (96,2% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.089 tamponi molecolari e 4.362 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,7% è risultato positivo. Sono invece 5.562 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 5,5% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 2.550, +9,2% rispetto a ieri. I ricoverati sono 91 (6 in più rispetto a ieri), di cui 13 in terapia intensiva (2 in meno).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli