Covid, Italia: come funziona il pass per gli spostamenti

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Gregorio Borgia)
(AP Photo/Gregorio Borgia)

Dal 26 l'Italia comincia a ripartire. I movimenti saranno liberi fra zone gialle, ma per spostarsi tra regioni di colore diverso e per assistere a determinati eventi culturali e sportivi sarà necessario un "pass", anticipando di fatto il "green pass" previsto per muoversi all'interno dell'Ue a partire da giugno. 

Si tratta di un lasciapassare che attesterà la sussistenza di una fra tre delle seguenti condizioni: avvenuta vaccinazione (ancora da chiarire se solo prima dose o anche seconda), esecuzione di un test Covid negativo in un arco temporale da definire (probabilmente non oltre le 48 ore precedenti), avvenuta guarigione dal Covid.

Non è ancora chiaro, comunque, da chi verrà rilasciato il pass, se da Asl, Regione o un altro ente sanitario, visto che i territori al momento non sembrano tutti organizzati allo stesso modo.

VIDEO - Draghi e le riaperture: "Il governo prende un rischio"