Covid, sondaggio: Lazio al top per gestione piano vaccini

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·4 minuto per la lettura

E' il Lazio la regione al top per la gestione del piano vaccini secondo i suoi cittadini. A quanto emerge da un sondaggio Emg/Adnkronos, infatti, alla domanda "Come giudica la gestione del piano vaccinazioni nella sua regione in una scala da 1 a 10?", in media il gradimento per il Lazio si è attestato al 7,46.

"Sono soddisfatto dell’apprezzamento dei cittadini al lavoro svolto dal Servizio sanitario regionale per il Piano vaccini. Dietro c’è un’organizzazione ferrea, tanto impegno e poche chiacchiere. Il merito va innanzitutto a tutti i nostri operatori sanitari, andiamo avanti! Fondamentale è l’approvvigionamento dei vaccini" commenta in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Sopra il 7 anche Trentino Alto Adige (7,30), Veneto (7,07) e Liguria (7,01), mentre la regione che in media raccoglie meno consensi è la Puglia, ferma al 4,22, contro una media nazionale che si attesta al 5,97. Si piazzano sopra la sufficienza anche Molise (6,67), Basilicata (6,53), Emilia Romagna (6,19), Valle d'Aosta (6,13), Marche (6,05), per un totale di 9 regioni sopra il 6. Tra il 5 e il 6 invece Piemonte (5,97), Abruzzo (5,81), Campania (5,79), Sardegna (5,70), Friuli Venezia Giulia (5,60), Toscana (5,52), Umbria (5,41), Lombardia (5,15), Sicilia (5,06). Ferme tra il 4 e il 5, infine, la Calabria (4,85) e la Puglia (4,22).

Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d'ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato tra il 12 e il 14 aprile 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1.582 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne) e presenta un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%. Totale contatti: 2.000, tasso di risposta 79%; rifiuti/sostituzioni 418 (tasso di rifiuti 21%).

Ecco la classifica regione per regione:

- Lazio 7,46

- Trentino Alto Adige (7,30)

- Veneto (7,07)

- Liguria (7,01)

- Molise (6,67)

- Basilicata (6,53)

- Emilia Romagna (6,19)

- Valle d'Aosta (6,13)

- Marche (6,05)

- Piemonte (5,97)

- Abruzzo (5,81)

- Campania (5,79)

- Sardegna (5,70)

- Friuli Venezia Giulia (5,60)

- Toscana (5,52)

- Umbria (5,41)

- Lombardia (5,15)

- Sicilia (5,06)

- Calabria (4,85)

- Puglia (4,22)

E' il Trentino Alto Adige, seguita a ruota da Lazio e Veneto, la Regione che ha gestito meglio l'emergenza Covid secondo i suoi cittadini. E' quanto emerge da un sondaggio Emg/Adnkronos. Alla domanda "In generale come giudica la gestione dell'emergenza nella sua regione in una scala da uno a dieci?", il Trentino Alto Adige raggiunge una media di 7,50, il Lazio di 7,19, il Veneto di 6,90. Sud fanalino di coda con la Puglia ultima (4,24), preceduta da Calabria (4,29) e Sicilia (5,11). Lombardia quart'ultima al 5,34. La media nazionale del gradimento si attesta al 5,92.

Sopra il 6, oltre alle tre regioni sul podio, si collocano anche Liguria (6,79), Molise (6,67), Basilicata (6,53) ed Emilia Romagna (6,09). Appena sotto la sufficienza invece si piazzano Marche (5,97), Piemonte (5,96), Sardegna (5,86), Valle D'Aosta (5,80), Campania (5,77), Toscana (5,71), Abruzzo (5,61). Più vicine al 4 che al 5, invece, Umbria (5,41), Lombardia (5,34), Friuli Venezia Giulia (5,26).

Il sondaggio, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne per sesso, età, regione, classe d'ampiezza demografica dei comuni, è stato realizzato tra il 12 e il 14 aprile 2021 con il metodo della rilevazione telematica su panel, su un campione di 1.582 casi (universo: popolazione italiana maggiorenne) e presenta un intervallo fiduciario positivo/negativo del 2,3%. Totale contatti: 2.000, tasso di risposta 79%; rifiuti/sostituzioni 418 (tasso di rifiuti 21%).

Ecco la classifica regione per regione:

- Trentino Alto Adige 7,50

- Lazio 7,19

- Veneto 6,90

- Liguria 6,79

- Molise 6,67

- Basilicata 6,53

- Emilia Romagna 6,09

- Marche 5,97

- Piemonte 5,96

- Sardegna 5,86

- Valle D'Aosta 5,80

- Campania 5,77

- Toscana 5,71

- Abruzzo 5,61

- Umbria 5,41

- Lombardia 5,34

- Friuli Venezia Giulia 5,26

- Sicilia 5,11

- Calabria 4,79

- Puglia 4,24