Covid Italia, oltre 100 infermieri contagiati al giorno

·1 minuto per la lettura

Sono gli infermieri gli operatori sanitari più colpiti dall'aumento dei contagi Covid nel periodo che va dal 28 novembre al 28 dicembre. La categoria, infatti, rappresenta l'82% dei contagiati tra i professionisti sanitari nell'ultimo mese. In cifre 3.500 infermieri, oltre 100 al giorno in media, che arrivano dopo Natale a picchi giornalieri di 800. Ma potrebbero essere il doppio se i professionisti non avessero ricevuto la terza dose. A tracciare il quadro, per l'Adnkronos Salute, la Federazione nazionale Ordini professioni infermieristiche (Fnopi) in base ai dati di sorveglianza integrata Covid in Italia dell'Istituto superiore di sanità.

Nonostante i numeri decisamente elevati infatti, secondo la Fnopi, i contagi tra gli operatori sanitari sono rallentati dalla terza dose - obbligatoria per queste categorie - visto l'aumento del 177% contro il 222% della popolazione generale. La validità del booster è confermata anche dal fatto che in questa fase non si registrano forme gravi di malattia: nessun infermiere in attività è in terapia intensiva né si sono registrati decessi. Nell'ondata dello scorso anno, nello stesso periodo, si registravano invece circa 10 decessi al mese, in media, tra questi professionisti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli