Covid Italia, Rezza: "Dati parlano chiaro, contagi in deciso calo"

·1 minuto per la lettura

I dati di Covid-19 "parlano chiaro questa settimana. Siamo poco sopra i 5mila nuovi positivi. Quindi sicuramente il trend è in deciso miglioramento". A sottolinearlo è stato Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute oggi durante la conferenza stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio regionale della cabina di regia Covid-19.

"A cosa è dovuto questo miglioramento? A una serie di fattori - ha illustrato - abbiamo fatto circa 30 milioni di vaccinazioni e abbiamo 20 milioni di vaccinati con almeno una dose. Abbiamo inoltre un certo numero di persone che si sono immunizzate strada facendo, perché ammalate o infettate" e poi guarite "durante questo anno e mezzo" di pandemia "e questo comporta un aumento della popolazione immune. E inoltre abbiamo preso nei mesi scorsi misure importanti che hanno contribuito a diminuire la trasmissione dell'infezione".

"Quel numero apparentemente alto di deceduti sopra quota 200 - ha precisato Rezza, commentando i dati di oggi - anche se sappiamo che c'è sempre una lunga scia" su queste voci, "è dovuto al recupero di dati relativi ai giorni precedenti". Ma in realtà anche "per quanto riguarda l'occupazione di posti in Terapia intensiva e in Area medica", l'andamento "mostra una decongestione delle strutture ospedaliere".

I dati epidemiologici di questa settimana "ci ispirano un cauto ottimismo. La situazione sta decisamente migliorando ma, al tempo stesso, dobbiamo continuare a monitorarla e ispirarci a comportamenti prudenti e responsabili da parte della popolazione. Come, del resto, sta già avvenendo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli