Covid Italia, Ricciardi: "Non prevedo lockdown ma misure locali"

·1 minuto per la lettura

"Non prevedo un lockdown, ma una serie di misure restrittive" contro l'aumento dei casi di Covid-19 in Italia. Lo ha detto il consigliere scientifico del ministro della Salute, Walter Ricciardi, nella trasmissione 'Controcorrente' di Rete 4. L'ipotesi di misure restrittive è "in accordo ormai con quello che succede da un anno: a seconda del numero dei casi e della pressione sui sistemi sanitari ci saranno delle zone che prevederanno delle restrizioni, ma non certamente in tutto il Paese".

Secondo Ricciardi, "non ci sarà un nuovo lockdown nazionale, ma una serie di misure restrittive a seconda del numero dei casi ma non in tutto il Paese. E' molto probabile che nelle prossime settimane le regioni saranno gialle e arancioni, ma saranno chiusure locali".

"A gennaio mi preoccupa il virus, la Delta è più grave dal punto di vista clinico e la Omicron è più contagiosa e si diffonde con grandissima velocità. Le misure varate sono serie ma certamente non anticipano il virus. La minor severità della Omicron è sicuramente un fatto positivo però con i virus non si sta mai tranquilli, bisogna continuare a monitorare la situazione", avverte Ricciardi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli