Covid Italia, ricoveri stabili: reparti ordinari al 16% e intensive al 4%

(Adnkronos) - Il tasso di occupazione nei reparti ordinari è stabile al 16%, resta al 4% nelle terapie intensive: lo scorso anno, i posti letto occupati in questo periodo erano il 2% sia in area non critica che critica. Questa la fotografia scattata dall'Agenas nella rilevazione sui dati del 17 luglio.

L'occupazione dei posti letto in area non critica per Covid-19 è ferma al 16% dal 14 luglio, dopo una crescita costante dalla fine del mese scorso: il 27 giugno era al 9%. Diverse regioni, però, si collocano ben al di sopra del 16%: fra queste, Umbria (42%), Calabria (32%), Sicilia (28%), Basilicata (27%), Liguria (25%), Valle d'Aosta (24%) e Friuli Venezia Giulia (21%). Con il 10%, l'Umbria è al di sopra anche del tasso di occupazione delle terapie intensive (4%), come Calabria (9%), Lazio (8%), Sicilia (6%), Liguria (6%), Campania (6%).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli