Covid Italia, Vaia: "Momento cruciale ma no allarmi ingiustificati"

·1 minuto per la lettura

“I ricoveri allo Spallanzani sono in diminuzione rispetto a ieri, e ricordo che l’Istituto accoglie pazienti anche dagli altri ospedali. Si conferma dunque che sono in aumento i contagi ma non le ospedalizzazioni. Un appello anche ai media: non creiamo allarmismi. Serve grande attenzione, siamo in momento cruciale, ma non roviniamo la stagione con allarmi ingiustificati. Niente lassismo ma nessuna catastrofe in arrivo”. Lo rimarca il direttore dell’Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, commentando i dati del bollettino quotidiano dell’istituto.

Allo Spallanzani di Roma "sono ricoverati 29 pazienti positivi al tampone per la ricerca di Sars-CoV-2. Quattro pazienti sono ricoverati in terapia intensiva - si legge nel bollettino - I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 2.870".

“I nostri pronto soccorso non sono presi d’assalto. E come spesso accade surrogano le deficienze del territorio - dice Vaia - È il momento della serenità e della ragione. Senza farsi prendere dal panico: continuiamo a vaccinare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli