Covid Italia, Vaia: "Tragedia non è ad un passo"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Non abbassiamo la guardia ma non siamo a un passo dalla tragedia". Lo ha detto il direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, a ‘Domenica In’, esprimendosi sull'emergenza covid in Italia. "Abbiamo il dovere di spiegare bene ai cittadini le cose senza terrorizzare, senza creare psicosi di massa – ha aggiunto - I virus cambiano, cercano di adeguarsi alla realtà , le varianti ci sono sempre state, ma c’è bisogno di equilibrio".

"A maggio non saremo ancora fuori ma sono convinto che il cambiamento di passo stia per arrivare - ha proseguito Vaia - sono convinto che anche i politici faranno di tutto per farci uscire dalla pandemia".

"Dobbiamo farci sentire di più in Europa. È impensabile che le aziende diano i vaccini con il contagocce ed è impensabile che qualche Stato abbia provveduto da solo", ha detto ancora. "Se abbiamo fatto un accordo per tot dosi non si può andare in modo individuale, bisogna superare la logica dei brevetti – ha evidenziato - concedere accordi tra aziende e produrre più vaccini. Non abbiamo tempo davanti noi, serve la vaccinazione di massa”.